Intervista al Presidente E.N.B.A.ss, Salvatore Efficie

News

E.N.B.Ass., un ente «in salute» che ha saputo superare il 2020 con successo e che ora punta a crescere

Il presidente Efficie: «Non ci interessano certe bassezze e talune critiche senza capo né coda, ma pensiamo a rafforzarci, insieme ad ANAPA Rete ImpresAgenzia e alle sigle sindacali dei dipendenti più rappresentative, per crescere ancora e offrire servizi sempre puntuali e di primo livello».

Presidente Efficie, come avete affrontato questo «annus horribilis» caratterizzato dalla pandemia da Covid19?

«Innanzitutto abbiamo compiuto un grande sforzo organizzativo, allestendo postazioni di smart working per i nostri 4 dipendenti, che hanno potuto operare a casa propria con tutte le attrezzature necessarie per soddisfare la mole di richieste dei nostri associati. Abbiamo acquistato pc potatili, spostato le linee telefoniche e abbiamo trasformato le abitazioni dei dipendenti in veri e propri uffici. Abbiamo svolto tutte le riunioni da remoto, con un grande sforzo organizzativo che ci ha permesso di non venire meno agli impegni con gli associati».

Quali sono i principali servizi offerti da E.N.B.Ass. agli Agenti e ai loro dipendenti?

«Il più importante è il rimborso, per gli Agenti, dei giorni di malattia dei propri dipendenti a partire dal terzo. Rispetto ad altre realtà, il nostro servizio costa meno e offre il doppio, considerando che rimborsiamo lo stipendio al 100%. In quest’ultimo anno, poi, lo sforzo è stato più intenso in quanto alle “normali” patologie si è aggiunta la piaga Covid: abbiamo rimborsato anche le quarantene e pagato oltre 1 milione e 154 mila euro per 1300 eventi e per quasi 19mila giornate di malattia. Un onere importante, sostanzialmente il doppio di quanto erogato nel 2019. Ai dipendenti proponiamo un piano sanitario di tutto rispetto, con Intesa Sanpaolo Rbm salute, che offre prestazioni molto competitive e indirizzate non solo alla cura, ma anche alla prevenzione. Nel 2020 abbiamo erogato 10mila prestazioni, richieste dagli 11mila dipendenti nostri associati».

Importante anche il servizio che offrite in termini di sicurezza per le Agenzie.

«Certo, agli Agenti offriamo pacchetti sicurezza, compreso il supporto dei rappresentanti per la salute territoriali (LRST) previsti dalla legge. Non solo: paghiamo la formazione obbligatoria dei dipendenti e le visite posturali. E quest’anno abbiamo anche deciso di stanziare un investimento straordinario di 500mila euro complessivi per sostenere i costi di sanificazione e di approvvigionamento dei “dpi” (mascherine, dispositivi in plexiglass, etc…) per le Agenzie. Senza dimenticarci che, tra i nostri servizi, ci sono la copertura “long term care” per la non auto sufficienza e la polizza morte. Quest’anno, con tali strumenti, abbiamo sostenuto con forti indennizzi le famiglie dei dipendenti che hanno registrato otto decessi e due patologie gravi».

E per il futuro? Quali i progetti?

«Siamo amministratori saggi, equilibrati e pensiamo a essere sempre più solidi e a crescere: per questo abbiamo rimesso alle parti, come ANAPA Rete ImpresAgenzia e le sigle sindacali dei dipendenti più rappresentative, la valutazione di rafforzare l’Ente, operando scelte che ci mettano in sicurezza da eventuali nuove emergenze».

E a chi ha criticato E.N.B.Ass. prefigurando catastrofi cosa vuole rispondere?

«Rispondono i fatti e i numeri appena elencati. Quella è la migliore replica. Anche perché trattasi delle solite critiche infondate, che rasentano lo sciacallaggio, dipingendo una realtà che non esiste: pensi che in un anno del genere abbiamo aumentato i nostri associati: 50 agenzie in più e 150 dipendenti. Voliamo alto e lasciamo stare le bassezze che, in parte, “comprendiamo”: d’altronde, parafrasando un noto proverbio spesso “la penna batte dove il dente duole”…».

Intervista per Intermedia Channel di Marco Traverso

Leggi Tutto

ANAPA E OO.SS., Al via i comitati territoriali per la salvaguardia della salute e della sicurezza

News

COMUNICATO STAMPA
ANAPA E OO.SS., AL VIA I COMITATI TERRITORIALI PER LA
SALVAGUARDIA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA

Salvaguardare la salute e la sicurezza dei lavoratori e dei datori di lavoro. Con questo obiettivo ANAPA Rete ImpresAgenzia, aderente a Confcommercio, ha siglato con le Segreterie Nazionali First Cisl, Fisac Cgil, Fna, Uilca, insieme ad E.N.B.Ass. e ai componenti l’Organismo Paritetico Nazionale (OPN), un Accordo Quadro che segna l’avvio alla costituzione dei Comitati Territoriali Salute e Sicurezza nel settore delle agenzie di assicurazione in gestione libera, e che recepisce la normativa di Legge per il contrasto al Covid-19.

“Agenti, dipendenti, collaboratori e clientela,” – ha commentato il Presidente E.N.B.Ass. Salvatore Efficie – “potranno disporre di una struttura di prossimità che opererà per alzare il livello di salvaguardia della loro salute e per coadiuvarli durante gli interventi che dovessero essere necessari attuare nel contesto emergenziale”.

“Ciò è stato possibile per l’elevato standard di relazioni sindacali che caratterizzano le Parti Sociali” ha proseguito Efficie “e per le possibilità che solo il CCNL di riferimento del settore, sottoscritto da ANAPA e da First, Fisac, Fna e Uilca, riesce a fornire.”

Infatti, il contratto sottoscritto garantisce la presenza dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale (RLST), che saranno parte integrante dei costituendi comitati e che da anni operano a fianco delle agenzie per assisterle ed indirizzarle nella corretta osservanza della normativa sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

“Il servizio che svolgono gli RLST, la formazione dei dipendenti ed il rimborso delle visite oculistiche e posturali dei dipendenti,” ha commentato Pasquale Laera, Vice Presidente Enbass, “sono tutti adempimenti obbligatori per legge e sono costi che il CCNL prevede siano integralmente a carico di E.N.B.Ass.”.

“Con la firma di questo accordo,” – conclude il Presidente ANAPA Vincenzo Cirasola – “siamo orgogliosi di offrire una maggiore tutela a tutta la categoria degli intermediari assicurativi, che si aggiunge ai vantaggi offerti dai servizi promossi da E.N.B.Ass. ai datori di lavoro e ai dipendenti delle Agenzie, testimoniando l’importanza della rappresentanza sindacale e associativa in ottica di bilateraltà”.

ANAPA Rete ImpresAgenzia

Segreterie Nazionali First Cisl Fisac Cgil Fna Uilca

Enbass

OPN

Leggi Tutto

Aggiornamento CDA polizza Intesa SanPaolo RBM Salute

News

Roma, 05 febbraio 2021.

Alle iscritte e iscritti al ENBAss.

Oggetto: Aggiornamento CDA polizza Intesa SanPaolo RBM Salute

Vi informiamo, che nell’area riservata del nostro portale, in tutte le sezioni è stata inserita la nuova documentazione della polizza per le garanzie sanitarie attivate da ENBAss. La documentazione è di più facile consultazione e vi consente di comprendere appieno le potenzialità di queste importanti coperture.

A seguito di numerose richieste, abbiamo chiesto e ottenuto dalla compagnia l’inserimento nella prestazione extra ospedaliere di alta specializzazione, la mammografia bilaterale, per la quale sarà richiesta solo la prescrizione medica anche senza indicazione della patologia.

Con la presente vi ricordiamo l’importanza soprattutto per i dipendenti di registrarsi al portale www.enbass.it per essere aggiornati direttamente sulle novità.

La segreteria dell’ente resta sempre a disposizione per qualsiasi chiarimento, aiuto o assistenza, utile a risolvere eventuali controversie con la compagnia assicurativa.

Distinti Saluti
La Segreteria

Leggi Tutto

E.N.B.Ass. Supporto Agenzie Fondo Nuove Competenze

News

Roma, lì 14 dicembre 2020

Gentili Associati,

Il gruppo di lavoro costituito da Enbass, si occuperà di supportare le agenzie nostre associate nel valutare le opportunità che il “Fondo Nuove Competenze”, mette a disposizione di Agenti e Dipendenti.

Il fondo è di recentissima costituzione governativa (Decreto Rilancio), ha una dotazione di 430 milioni di euro per il 2020 e di 300 milioni per il 2021 ed è gestito da ANPAL ed INPS.
Esso è rivolto a tutti i settori merceologici e ha come finalità, il sostegno alle imprese nel processo di adeguamento a nuovi modelli organizzativi e produttivi, mirati a innalzare il livello di competenza di lavoratrici e lavoratori.

Per attivare e ricevere i finanziamenti, utili a far acquisire alle lavoratrici e ai lavoratori dipendenti di agenzia nuove competenze, attraverso percorsi formativi individuali o collettivi, è necessario stipulare accordi sindacali su base territoriale e/o aziendale, esclusivamente da parte di soggetti ed organizzazioni che hanno la maggiore rappresentatività.

Anapa Rete ImpresAgenzia aderente a Confcommercio, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e FNA, hanno questo requisito e sono le Parti firmatarie il CCNL per i dipendenti delle Agenzie di assicurazione in g. libera da cui nasce il nostro ente.

Per accedere ai 430 milioni dei finanziamenti 2020, occorre stipulare gli accordi sindacali entro il mese di dicembre c.a. ed i corsi dovranno concludersi entro 90 gg dalla data di approvazione di ANPAL (Determina dell’avviso Anpal n. 461 del 4/11/2020).
Mentre per accedere al finanziamento di 300 milioni previsti nel 2021, si è in attesa delle ulteriori disposizioni da parte di Anpal.
La procedura prevede la possibilità di destinare alla formazione finanziata, fino a un massimo di 250 ore dell’orario normale del dipendente. Precisiamo che la rimodulazione dell’orario di lavoro è temporanea ma è propedeutica al finanziamento delle minori ore lavorate. In sostanza viene finanziato il costo del lavoro globale, ed il finanziamento sarà utilizzabile esclusivamente per le ore di frequenza ai corsi e per questi fini formativi.

La gran parte dei contenuti dei corsi, valgono come formazione obbligatoria prevista da IVASS e la certificazione dovrà essere richiesta agli enti erogatori dei moduli formativi prescelti.

Elenchiamo sinteticamente i maggiori fabbisogni rilevati in termini di: nuove o maggiori competenze; introduzione di innovazioni organizzative, tecnologiche, di processo e di prodotto; attivazione di servizi in risposta alle mutate esigenze organizzative dell’agenzia; adeguamento per qualificare e riqualificare il dipendente; conseguimento di una qualificazione contrattuale di 6° e 5° livello; sviluppo di competenze finalizzate ad incrementare l’occupabilità del lavoratore; introduzione del lavoro agile; etc. etc.

Gli interventi possono rientrare in questi ambiti:

  • giuridico : antiriciclaggio, normativa in materia di protezione dei dati personali, legislazione del lavoro e legge 300/70, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro L.81/2008, principi del sistema di welfare e previdenza complementare;
  • personale: gestione del tempo e gestione simultanea di più compiti, la comunicazione interpersonale, i rapporti con i responsabili e con i colleghi;
  • relazionale e rapporto con il cliente: tecniche di comunicazione, ascolto e decodifica dei bisogni, gestione dei reclami;
  • informatico: strumenti di office automation, navigazione web, utilizzo internet e presenza sui social, digitalizzazione e smaterializzazione, sicurezza informatica e protezione dei dati.

Vi invitiamo a leggere anche le slide riportate in questo link

Restiamo in attesa di riscontro pronti a rispondere alle vostre richieste di assistenza o di ulteriori informazioni che potrete inviarci via mail all’indirizzo infofnc@enbass.it o al numero 06 6797875 e allo stesso tempo inviamo i nostri più cordiali saluti.

Distinti saluti
La Segreteria
ENBAss

Leggi Tutto

Misure di sostegno per Emergenza Covid-19

News

Vi ricordiamo che ogni Agenzia iscritta all’ente da almeno 3 mesi e in regola con la contribuzione potrà richiedere il rimborso di 100,00 € – elevato a 150,00 € per gli iscritti ad Anapa – per l’acquisto di disinfettanti, mascherine, sistemi di protezione e igienizzazione, test sierologici, pannelli parafiate o altri presìdi utili.

La richiesta di rimborso andrà inviata all’indirizzo mail emergenzacovid19@enbass.it con allegata la documentazione (fattura, iban dell’agenzia, ultime buste paga dipendenti, che servono per verificare il versamento all’ente ) e indicazione della eventuale adesione ad ANAPA, Vi chiediamo di inoltrare un’unica richiesta cumulativa.

Inoltre, a maggior sostegno delle Agenzie, l’Ente rimborserà su richiesta all’indirizzo emergenzacovid19@enbass.it , previa presentazione della documentazione (fattura e certificazione dell’intervento, iban dell’agenzia, ultime buste paga dipendenti) il 50% del costo sostenuto per l’intervento con il massimo di 500,00 €.

Vi ricordiamo che siete liberi nella scelta dei fornitori, la nostra è solo un indicazione avendo concordato con loro prezzi favorevoli per i nostri iscritti:

Visualizza la convenzione Mascherine “Pizzinato” clicca qui

Visualizza la convenzione Gel Igienizzanti “Bergen” clicca qui

Visualizza la convenzione Parafiati “Vox Life” clicca qui

Visualizza la convenzione Parafiati “First Class” clicca qui

Visualizza la convenzione Sanificazione Ambienti “Gruppo Per” clicca qui

All’indirizzo amministrazione@enbass.it potete segnarci eventuali disservizi.

Vi ricordiamo che siete liberi di affidarvi a qualsiasi fornitore e che l’ente procederà al rimborso delle richieste, secondo le indicazioni di seguito riportare, in quanto vista la grande richiesta di questi materiali nessun fornitore può purtroppo garantire tempi e rifornimenti certi.

La segreteria dell’Ente è a disposizione per eventuali chiarimenti all’indirizzo mail emergenzacovid19@enbass.it.

Visualizza il comunicato Enbass e allegati clicca qui

Visualizza il comunicato
Accordo protocollo dei comitati territoriali 
clicca qui

Visualizza il comunicato Lavoro Agile clicca qui

Visualizza il comunicato Gestione Positivi e Contatti clicca qui

Leggi Tutto

CORONAVIRUS: Comunicato del Garante Privacy del 2 marzo 2020

News

Spett.le Agenzia

Spett.li Dipendenti

CORONAVIRUS: Comunicato del Garante Privacy del 2 marzo 2020

Il Garante raccomanda che le aziende non procedano ad acquisire dati personali con “iniziative fai da te”, ma si attengano alle indicazioni del Ministero della Salute e delle altre Istituzioni competenti.

Si ricorda che la normativa d’urgenza adottata nelle ultime settimane prevede che chiunque negli ultimi 14 gg abbia soggiornato nelle zone a rischio epidemiologico, nonché nei comuni individuati dalle più recenti disposizioni normative, debba comunicarlo alla azienda sanitaria territoriale, anche per il tramite del medico di base, che provvederà agli accertamenti previsti come, ad esempio, l’isolamento fiduciario.

I datori di lavoro devono invece astenersi dal raccogliere, a priori e in modo sistematico e generalizzato, anche attraverso specifiche richieste al singolo lavoratore o indagini non consentite, informazioni sulla presenza di eventuali sintomi influenzali del lavoratore e dei suoi contatti più stretti o comunque rientranti nella sfera extra lavorativa.

L’accertamento e la raccolta di informazioni relative ai sintomi tipici del Coronavirus e alle informazioni sui recenti spostamenti di ogni individuo spettano agli operatori sanitari e al sistema attivato dalla protezione civile, che sono gli organi deputati a garantire il rispetto delle regole di sanità pubblica recentemente adottate.

Resta fermo l’obbligo del lavoratore di segnalare al datore di lavoro qualsiasi situazione di pericolo per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Buon lavoro.
Luigi Perrella
DPO ENBAss
privacy@enbass.it 
Tel:+39.393.98.61.526

Leggi Tutto
  • 1
  • 2